Chi Siamo

DSC_0449“Cercare la Verità nella cordialità del”Amicizia”

IL CIRCOLO  CULTURALE  S.  TOMMASO D’AQUINO è un circolo ACLI che ha sede presso l’ “Ospitalità S. Tommaso d’Aquino”, Via S. Domenico 1, Bologna.

Lo scopo del Circolo è indicato dal motto: “Cercare la verità nella cordialità dell’amicizia”. Questa massima di S. Alberto Magno, maestro di S. Tommaso d’Aquino, sottolinea che la verità che tutti cerchiamo si conquista nella cordiale cooperazione con il prossimo, poiché impara chi ascolta.

Il programma del Circolo ha come obiettivo la promozione della persona, che consiste nella difesa della natura umana mediante la promozione della cultura.

Gli argomenti trattati sono relativi alla scienza e filosofia, arte e storia, musica e spettacolo, religione e devozioni, alla città di Bologna e alla sua storia. Tutte le attività mirano a essere utili, economiche e innovative.

L’ adesione annuale al circolo costa 15 euro e dà diritto a partecipare a tutte le iniziative culturali e anche ad accedere al ristorante (che però si paga). L’iscrizione si fa presso la reception dell’Ospitalità S. Tommaso, Via S. Domenico 1, Bologna.

 

ESTRATTO DELLO STATUTO

Il Circolo culturale S. Tommaso d’Aquino, che ha come motto “cercare la verità nella cordialità dell’amicizia”, è affiliato alle ACLI e ha come obiettivo la difesa della natura umana mediante la cultura. Ha sede presso l’Ospitalità S. Tommaso, Via S. Domenico 1, Bologna. Propone attività utili, economiche e innovative.

Segue lo Statuto delle ACLI, in particolare gli articoli che riportiamo per evidenza.

 

3.1.      Il Circolo, unitamente alle A.C.L.I.,  di cui condivide espressamente gli scopi e le finalità, fonda la propria azione sul Messaggio Evangelico e l’insegnamento della Chiesa, e opera per una società in cui sia assicurato, secondo democrazia e giustizia, lo sviluppo integrale di ogni persona.

3.2.      Nella realizzazione dei suoi compiti il Circolo si impegna a caratterizzare la vita associativa come esperienza comunitaria, ad attuare le vigenti norme statutarie e regolamentari, a organizzare attività di formazione, di vita cristiana, di azione sociale sui problemi della realtà locale.

3.3.      Nel rispetto dei principi fondamentali sopra indicati, il Circolo persegue le finalità di promuovere e gestire, in una visione di partecipazione e pluralismo, iniziative e attività culturali, ricreative, formative e artistiche.  

 

  • A solo titolo esemplificativo, il Circolo offre, osservando le normative amministrative e fiscali vigenti, le seguenti utilità e iniziative:
  1. organizzare attività formative e istruttive;
  2. somministrare alimenti e bevande ai sensi delle vigenti disposizioni normative e regolamentari in materia;
  3. effettuare raccolte pubbliche occasionali di fondi;
  4. esercitare, in via solo marginale e senza scopo di lucro, attività di natura commerciale e progetti finalizzati al proprio finanziamento (come feste e sottoscrizioni, anche a premi) nell’osservanza delle normative amministrative e fiscali vigenti;

4.4.      Per lo svolgimento di tali attività il Circolo si avvale prevalentemente dell’impegno volontario, libero e gratuito dei propri soci. In caso di necessità può inoltre avvalersi di prestazioni di lavoro autonomo o dipendente, anche ricorrendo ai propri associati. Viene riconosciuta la possibilità di riconoscere agli operatori il rimborso delle spese effettivamente sostenute per l’attività prestata.